FORGOT YOUR DETAILS?

Azienda

Dupi Italia è specializzata nella formulazione, produzione e distribuzione di prodotti nutrizionali, alimenti speciali e fitoterapici.

L’Azienda nasce nel 1995 con il brand “Dupi Energy” che identifica una linea di prodotti dedicata prettamente agli sportivi e che si mette in luce in eventi sportivi di rilievo, quali un record del mondo di kayak e molteplici successi con atleti della Nazionale Italiana di Nuoto.

Dal 2002 l’Azienda si orienta verso l’ambito della salute e intensifica la propria attività presso la classe medica, con nuovi prodotti dedicati all’infanzia. Grazie alle competenze dei soci fondatori nel settore medico, farmaceutico e nutrizionistico, da oltre un decennio Dupi Italia focalizza il proprio core business sullo sviluppo di prodotti volti a soddisfare le richieste nutrizionali di soggetti in età pediatrica, con particolare attenzione ai piccoli pazienti con maggiori esigenze.

Le ricerche svolte nel corso degli anni nel campo nutrizionale, anche in collaborazione con enti di ricerca universitari, hanno consentito di realizzare prodotti che oggi si distinguono nel campo degli integratori alimentari per qualità delle materie prime e dei processi produttivi, per i quali Dupi Italia ha sviluppato partnership pluriennali con aziende specializzate.

Mission & Vision

MISSION

Attraverso la centralità del settore Ricerca & Sviluppo, l’elevata qualità delle materie prime e la creazione di prodotti innovativi, Dupi Italia persegue l’obiettivo di migliorare la qualità della vita di ogni individuo, dalla nascita fino all’età avanzata.

La filosofia aziendale, immutata da vent’anni, è incentrata sull’indissolubile legame tra la salute e l’alimentazione, fin da piccoli.

VISION

"Piccola Impresa Geneticamente Innovativa”*.

E’ la peculiare definizione coniata per Dupi Italia in virtù del miglioramento continuo di prodotti e processi, che si unisce a passione e dedizione con l’obiettivo e l’impegno di aiutare i più piccoli a diventare grandi.

* Marino V., Casi di marketing internazionale, 2010, pp.229-255.

TOP